Perizia su Dash Cam

Per quanto non si tratti di un dispositivo propriamente elettronico, le dash cam (note anche come “cam car”, “car camera”, “telecamere per auto”, “blackbox” o “scatole nere”) possono essere inserite tra i dispositivi di cui può essere richiesta perizia elettronica forense, dato che per la loro struttura tali dispositivi – per quanto simili a fotocamere o computer – possono essere considerati apparecchi elettronici dall’acquirente o dall’utilizzatore inesperto.

In genere contenenti schede di memoria (MicroSD, Secure Digital, CompactFlash, etc…) le videocamere da parabrezza, note anche come telecamere DVR per macchina, archiviano i video ripresi durante il tragitto dell’autoveicolo sul quale sono installate con finalità di “prova” per far valere i propri diritti in caso d’incidente stradale. L’archiviazione delle immagini e dei video eseguita dalle cam car può avvenire sia sulle schede di memoria, su memorie di massa USB (es. pendrive) oppure su memoria interna, in genere di diversi Gigabyte e installata direttamente sul chipset della videocamera da parabrezza.

La perizia su dash cam può essere utile, in caso di contenzioso, per certificare e cristallizzare il contenuto dei videoregistratori digitali per auto ed acquisirne copia forense utilizzabile a fini legali in Tribunale, come difesa o elemento probatorio per parte offesa, in cause civili, processi penali o in via stragiudiziale. L’installazione e l’utilizzo di una car camera può infatti permettere di ricostruire la scena e la dinamica di un incidente in modo chiaro e utilizzabile sotto certe condizioni a fini giudiziari.

Le perizie sulle dash cam sono quindi finalizzate innanzitutto ad eseguire copia conforme del contenuto della memoria, “adottando misure tecniche dirette ad assicurare la conservazione dei dati originali e ad impedirne l’alterazione“, “con una procedura che assicuri la conformità dei dati acquisiti a quelli originali e la loro immodificabilità“. Una volta eseguita copia forense del contenuto delle telecamere da auto, è possibile eseguire perizia tecnica informatica sul contenuto per validarne, ad esempio, l’autenticità, la datazione e l’orario, il tipo di ripresa o eventuali posizioni GPS registrate dal logger interno al video recorder.

In seguito alla perizia sulle videocamere di sicurezza installate sui veicoli, la parte potrà richiedere perizia in ambito automobilistico, incidentale, infortunistico o medico con successive analisi tecniche sulla dinamica degli eventi occorsi, avendo come supporto un elemento probatorio solido e acquisito secondo le norme di legge e le best practice d’informatica forense.

E’ importante conoscere la configurazione della telecamera DVR per auto nel caso in cui emerga la necessità di una perizia a fini giudiziari perché le car camera memorizzano in genere soltanto alcune ore o giornate di ripresa, sovrascrivendo i video più datati che quindi rischiano di andare persi per sempre se non s’interviene prontamente con un’acquisizione forense o con l’estrazione e sostituzione (ove possibile) della scheda di memoria.


Contatta lo Studio d'Informatica ForenseContattateci per Informazioni o un Preventivo
Per maggiori informazioni non esitate a contattare lo Studio d'Informatica Forense tramite la Pagina Contatti.