Recupero Dati

Grazie a strumentazione professionale collaudata e utilizzata quotidianamente durante l’attività di perizia informatica, lo Studio è in grado di fornire servizi di recupero dati da cellulare, computer, hard disk, pendrive, schede di memoria e in generale da supporti digitali.

In caso di disco rotto o non leggibile, ad esempio, viene valutata la tipologia di danno subito e formulato un preventivo di recupero dati da hard disk che può prevedere attività di ripristino file via software o di recupero dati in camera bianca. Vi sono situazioni nelle quali i dati in realtà non sono cancellati ma risiedono nelle aree non allocate del disco o su un filesystem corrotto, i software di analisi forense sono in grado di recuperare i dati dai dischi senza bisogno di agire sulle componenti hardware. Software come FTK della Accessdata o X-Ways Forensics della X-Ways Forensics AG permettono il recupero dati cancellati volontariamente o accidentalmente anche in situazioni di filesystem difettoso o inesistente. In altri casi invece, quando il disco non gira, non si avvia o è difettoso (ad esempio si sentono i caratteristici “click”) è necessario smontare l’hard disk in camera bianca, estrarre i piatti e ricostruire il tutto su un nuovo sistema. Il prezzo del recupero dati dipende sostanzialmente dal tipo di danno del supporto, le tariffe aumentano se si rivela necessaria l’attività di ricostruzione file e recupero in camera bianca.

Un’attività simile è quella che permette di recuperare i dati cancellati da schede di memoria di macchine fotografiche o cellulari. Tipicamente si tratta di Secure Digital (SD) e MicroSD che durante la connessione al PC o a causa di una caduta accidentale della fotocamera si corrompono e causano la perdita di file, fotografie e filmati. Anche in questo caso, è possibile eseguire un recupero dati da scheda di memoria MicroSD o SD utilizzando software di carving e ricostruzione delle partizioni oppure utilizzando la tecnica del chip-off, cioè l’estrazione della memoria flash dalle memory card e la lettura diretta del contenuto.

Analogamente, si eseguono recuperi di file e documenti da pendrive USB, che sostanzialmente vengono eseguiti utilizzando metodologie simili al recupero dati da memory card. Nel momento in cui si attacca o stacca una penna USB al computer può succedere che i dati vengano persi o cancellati a causa di mancata sincronizzazione e rimozione corretta della periferica. In tal caso, il recupero dati da penne USB prevede attività di undelete tramite programmi per ripristinare file cancellati dalle aree non allocate e ricostruzione delle partizioni primarie e secondarie.

E’ possibile inoltre eseguire attività di recupero dati da CD, DVD o BLU RAY difettosi e illeggibili, utilizzando apparecchiature che scandagliano la superficie dei dischi ottici con il laser per identificare le tracce e ricostruire le parti ancora leggibili.

Altra attività molto richiesta è il recupero dati da cellulare, per il quale lo Studio ha anche collaborato con Le Iene nella realizzazione di un servizio ormai noto al pubblico. Anche in questo caso, esistono diverse modalità di recupero in base al tipo di problema. Se lo smartphone si accende ma i dati sono stati cancellati o è avvenuto un reset alle impostazioni di fabbrica, è possibile utilizzare dei software avanzati per acquisire copia detta “physical” o “filesystem” del dispositivo e recuperare i file cancellati. Alcuni fra i software utilizzati dallo Studio sono XRY della Micro Systemation ,UFED della Cellebrite, Oxygen Forensics, MOBILedit, Lantern, Paraben Device Seizure. Che si tratti di Android, iPhone con iOS, tablet iPad, BlackBerry, Symbian, Windows Phone o marche come Samsung, Sony, Microsoft, Nokia, Huawei i tool di recupero dati da telefonino sono in grado di analizzare la memoria ed estrarre i file ricostruendone la struttura se necessario. Se il cellulare è rotto e non si accende, si ricorre invece all’attività di chip-off che prevede il discatto della memoria flash del cellulare o dello smartphone e la lettura del contenuto tramite strumentazione apposita. Il chipoff permette di recuperare dati anche da telefonini rotti e difettosi, con lo schermo display rotto o le porte di connessione USB al PC non funzionanti.

Può essere necessario sbloccare PIN e password di smartphone o computer, in tal caso lo Studio possiede i tool che permettono con diversi cellulari lo sblocco del pin, ad esempio di alcune versioni di iPhone, Android, Blackberry, Nokia o Windows Phone.


Contatta lo Studio d'Informatica ForenseContattateci per Informazioni o un Preventivo
Per maggiori informazioni non esitate a contattare lo Studio d'Informatica Forense tramite la Pagina Contatti.

Termini di ricerca più frequenti:

  • come recuperare file da parte hardware telefobo
  • software recupero dati smartphone