Bitcoin Forensics

Grazie all’esperienza maturata durante indagini informatiche sulle valute digitali, esegue attività di Bitcoin Forensics e Bitcoin Intelligence e consulenza sulla sicurezza oltre che sugli aspetti tecnici e investigativi delle criptovalute. Le monete matematiche come il Bitcoin, basato sul sistema della Blockchain, stanno diffondendosi in modo rapido e vengono utilizzate talvolta anche per compiere illeciti come riciclaggio, truffe, furti o estorsioni.

E’ quindi necessario poter eseguire indagini digitali sui bitcoin e sulle altcoin (monete digitali alternative) tramite strumenti e metodologie di bitcoin forensics atte a identificare – producendo una vera e propria perizia informatica forense – collegamenti tra indirizzi e risalire ai proprietari degli pseudonomi, analizzare le transazioni e tramite bitcoin intelligence raccogliere e aggregare le informazioni disponibili.

Si verificano ormai sempre più spesso episodi di furto di bitcoin o perdita di bitcoin, richieste di riscatto inviate dai ransomware come Cryptolocker, Torrentlocker, Locky, CryptXXX, CBT-Locker che richiedono un pagamento in bitcoin per poter decriptare i propri dati. Abbiamo poi episodi di utilizzo dei black market come Silk Road o simili, dove i bitcoin e le criptovalute sono la valuta di scambio che permettono vendita e acquisto di droga, armi o materiali/informazioni illecite.

Il Bitcoin è un protocollo che assegna pseudonimi agli indirizzi, allo stesso tempo, però, la tracciabilità delle transazioni all’interno della blockchain garantisce di poter esegure indagini sulla blockchain e sui bitcoin per ricostruire la rete di collegamenti tra gli indirizzi e con strumentazione spesso ancora sperimentale riuscire a identificare la fonte dei pagamenti o i destinatari delle transazioni.

Così come è possibile ricercare, acquisire e cristallizzare dati tramite la tradizionale computer forensics, così tramite la più recente bitcoin forensics è possibile acquisire informazioni circa wallet, transazioni, proprietà degli indirizzi, chiavi private, chiavi pubbliche e utilizzarle a fini giudiziari. Attività come sequestro e confisca di patrimoni in bitcoin stanno cominciando a diventare esigenze di Forze dell’Ordine, Tribunali e Procuree vanno gestite con le dovute cautele, metodologie e strumenti.

Lo Studio da tempo è parte attiva nella ricerca in ambito di security e crittografia legata al mondo del Bitcoin, concentrando gli sforzi proprio negli aspetti investigativi delle crittovalute, che possono portare oltre a perizie su bitcoin ad attività di supporto alla Polizia e Autorità Giudiziaria come il sequestro e la confisca di bitcoin, la ricostruzione delle transazioni, le indagini sui ransomware, l’identificazione dei proprietari degli indirizzi e dei wallet.

Proprio operazioni come sequestro e confisca di criptovalute come il bitcoin possono sembrare semplici ma vanno affrontate con le dovute conoscenze tecniche, che lo Studio è in grado di fornire. Oltre ad attività di bitcoin forensics e indagini sulle criptovalute, lo Studio fornisce formazione e corsi sulla bitcoin forensics come quelli tenuti per la DIA o per le Forze dell’Ordine con le quali collaboriamo su indagini in ambito di criptovalute.

La perizia su Bitcoin e blockchain o sulle altcoin – le numerose criptovalute e monete matematiche – prevede diverse fasi, a partire dall’acquisizione della prova (sia essa sulla blockchain o su PC, wallet, web) e l’analisi di transazioni e indirizzi. La perizia su indirizzi, transazioni e wallet bitcoin può essere giurata e asseverata in Tribunale, nei casi in cui sia necessaria una perizia giudiziaria con maggior valore per un eventuale utilizzo in giudizio in ambito di Processo Civile o Penale, nell’ambito di CTP (Consulenza Tecnica di Parte) o CTU (Consulenza Tecnica d’Ufficio) anche in fase stragiudiziale.