Investigazioni Digitali

Investigazioni DigitaliLo Studio esegue investigazioni digitali in ambito di processi penali o civili, su incarico diretto o dello Studio Legale della parte offesa, oltre che di Forze dell’Ordine, Giudici o Pubblici Ministeri. Le investigazioni digitali consistono nell’applicazione delle metodologie, normative, strumenti dell’informatica forense alla fase d’indagine che può essere anche stragiudiziale o su incarico in ambito di procedimenti giudiziari. Nell’ambito dell’investigazione digitale possono essere soggetti a esame tecnico computer, hard disk, cellulari, smartphone ma anche pendrive, dischi esterni, supporti ottici o informazioni presenti in rete come profili, pagine e gruppi Facebook, siti web, portali o gestionali, inclusi software e programmi che possono essere soggetti ad analisi per svariati motivi. Tutto ciò che comporta acquisizione di prove, analisi tecnica informatica, elaborazione forense a fini di produzione di perizia informatica in Tribunale, perizie tecniche a fini legali può essere attività strategica nell’ambito delle indagini digitali.

Indagini Digitali

Le indagini digitali consistono infatti nell’attività di cristallizzazione dei dati (in genere tramite copia forense) e successiva analisi, con produzione di una perizia tecnica anche giurata e asseverata in Tribunale, adeguata per la lettura da parte di personale non informatico come spesso accade in ambito giudiziario. L’indagine digitale può essere gestita direttamente dallo Studio oppure su incarico di agenzie investigative, eventualmente in collaborazione per attività parallele, così da poter integrare eventuali evidenze tradizionali (es. pedinamenti, monitoraggio, acquisizione d’informazioni) con prove informatiche (contenuto di cellulari, hard disk, pendrive, reti, web, social network).

Le indagini digitali sono ormai considerate elemento strategico delle attività d’indagine tecnologica sia da parte di privati, sia di Forze dell’Ordine o investigatori privati, poiché gli elementi tecnologici informatici o elettronici sono ormai parte della nostra vita quotidiana e rientrano nell’ambito della maggior parte dei reati o dei delitti. Che si tratti d’illecito amministrativo o reato penale, le prove digitali sono uno dei punti chiave delle indagini digitali, fornendo infatti una quantità di spunti investigativi e informazioni strategiche che non trova pari nelle indagini tradizionali.

Tecniche come l’Open Source Intelligence (lo Studio fornisce, tra l’altro, corsi OSINT a Torino e in diverse città d’Italia) permettono di ricavare prove informatiche da fonti aperte, utilizzabili a tutti gli effetti nell’ambito delle investigazioni informatiche. Prove che possono essere integrate con indagini tecnologiche su strumenti come PC portatili, telefonini ma anche navigatori satellitari, logger, GPS.

Indagini Tecnologiche

Le esigenze che trovano risposta nelle indagini tecnologiche a fini giudiziari sono molteplici: dalla concorrenza sleale al dipendente infedele, dall’accesso abusivo al danneggiamento informatico o violazione di corrispondenza. In ambito lavorativo, infatti, nasce spesso l’esigenza d’indagini informatiche su dipendenti, ex dipendenti, soci e partner d’azienda, che devono essere condotte sempre nel rispetto dello Statuto di Lavoratori e dei Codici sulla Privacy oltre ovviamente di tutta la legislazione vigente. Gli specialisti dello Studio sono in grado di pianificare una indagine informatica che tenga conto – grazie alla collaborazione con Studi Legali specializzati in reati informatici e informatica giuridica – di tutti i vincoli ma anche delle potenzialità degli strumenti per investigazioni digitali nell’ambito di contratti e rapporti di lavoro e di reati informatici.

I costi delle indagini tecniche in ambito giudiziario dipendono dal tipo d’investigazione digitale richiesta. Lo Studio eseguirà preventivo gratuito a seguito di colloquio anche digitale o telefonico per poter indicare un prezzo coerente con l’indagine digitale richiesta. Il cliente potrà decidere se la perizia informatica risultante dall’investigazione tecnologica dovrà essere giurata e asseverata in Tribunale, previa integrazione di costi per l’onorario del perito informatico e per le marche da bollo necessario per l’asseverazione e il giuramento. I risultati delle indagini tecniche in ambito giudiziario prodotti grazie alle investigazioni digitali possono essere utilizzati in Tribunale a fini legali, poiché vengono realizzati adottando le best practice d’informatica forense ed essere delegati direttamente dagli Avvocati come indagine difensiva per attività investigativa, anche preventiva, ex art. 327 bis, 391 bis, 381 nonies e seguenti del Codice di Procedura Penale.

Il perito informatico che eseguirà l’indagine informatica potrà essere nominato Consulente Tecnico di Parte (CTP) sia in ambito penale sia civile, così da poter affiancare lo Studio Legale nell’assistenza al cliente e produrre una perizia informatica utilizzabile in dibattimento e come allegato a querela o memoria di parte.


Contatta lo Studio d'Informatica ForensePer informazioni o preventivi contattate lo Studio d'Informatica Forense tramite la Pagina Contatti o compilando il modulo seguente.

Nome o Ragione Sociale *

Email *

Telefono

Messaggio *

Ho letto l'informativa sul trattamento dati *
Do il mio consenso al trattamento dati *