Guida alla Prova Digitale

Council of EuropeUnione EuropeaDopo 9 mesi di lavoro è finalmente disponibile la traduzione in italiano della Electronic Evidence Guide, progetto finanziato dal Council of Europe e dall’Unione Europea, una serie di linee guida per Polizia e Autorità Giudiziarie ma ottima lettura anche per Consulenti Tecnici e Avvocati. Lo scopo delle quasi 300 pagine della guida è di fornire supporto e linee guida per l’identificazione e la gestione delle fonti di prova digitale utilizzando metodi che garantiscano che l’autenticità delle prove stesse sia mantenuta durante tutto il processo.
La versione originale è stata redatta da esperti delle aree e delle regioni coinvolte dal progetto [email protected] quali Nigel Jones, Esther George, Fredesvinda Insa Mérida, Uwe Rasmussen e Victor Völzow.

La versione italiana nasce dallo sforzo congiunto delle associazioni Digital Forensics Alumni, Tech and Law Center e DEFT Association ed è stata presentata ieri alla Deftcon 2014, ma sarà nuovamente illustrata il prossimo 5 Giugno 2014 in occasione del DFA Open Day.

Tech and Law Center  DEFT Association  Digital Forensics Alumni
In particolare, le attività di traduzione sono state coordinate da:

  • Ilaria Bevilacqua, Mattia Epifani, Marco Carlo Spada e Pasquale Stirparo (DFA)
  • Paolo Dal Checco e Stefano Fratepietro (DEFT Association)
  • Francesca Bosco e Giuseppe Vaciago (Tech and Law Center)

Electronic Evidence GuideGli autori della traduzione della Electronic Evidence Guide sono stati: Francesco Acchiappati, Ilaria Bevilacqua, Roberto Bonalumi, Francesca Bosco, Gianbattista Causin, Eleonora Colombo, Paolo Dal Checco, Ferdinando Di Taranto, Mattia Epifani, Fabio Filippi, Stefano Fratepietro, Nicoleta Gherghina, Donato La Muscatella, Angelo Osvaldo Rovegno, Giuseppe Serafini, Marco Carlo Spada, Pasquale Stirparo, Remo Tantalo, Riccardo Trifonio, Giuseppe Vaciago, Alessandro Valerio, Alberto Viganò, Lisa Zinato. Hanno svolto, inoltre, l’attività di revisione del testo tradotto: Francesco Acchiappati, Ilaria Bevilacqua, Roberto Bonalumi, Francesca Bosco, Eleonora Colombo, Paolo Dal Checco, Mattia Epifani, Donato La Muscatella, Giuseppe Serafini, Marco Carlo Spada, Pasquale Stirparo e Giuseppe Vaciago.

Un particolare ringraziamento per la traduzione della Electronic Evidence Guide va a Roberto Bonalumi e Marco Carlo Spada per la revisione e l’impaginazione finale del documento.

Questi i capitoli trattati con dovizia di particolari nelle quasi 300 pagine della Guida alla Prova Digitale, traduzione in Italiano della Electronic Evidence Guide:

  1. Guida alla Prova DigitaleIntroduzione
  2. Fonti di prova
  3. Perquisizione e sequestro sul posto/del sospettato
  4. L’acquisizione degli elementi di prova da Internet
  5. Dati in possesso di terze parti
  6. Analisi delle fonti di prova digitale
  7. Preparazione e presentazione della prova
  8. Giurisdizione
  9. Osservazioni specifiche in rapporto ai ruoli
  10. Casi
  11. Glossario
  12. Informazioni Aggiuntive
  13. Appendici

DownloadPer scaricare la guida sulle prove digitali dovete compilare il form online disponibile a questo indirizzo e compilare con il vostri dati: nome, cognome e indirizzo email. Riceverete un messaggio di posta elettronica contenente il link alla Guida alla Prova Digitale in PDF e la password per aprire il file.

Ringrazio personalmente tutte le persone che hanno collaborato alla traduzione!


Contatta lo Studio d'Informatica ForensePer informazioni o preventivi contattate lo Studio d'Informatica Forense tramite la Pagina Contatti o compilando il modulo seguente.

    Nome o Ragione Sociale *

    Email *

    Telefono

    Messaggio *

    Ho letto l'informativa sul trattamento dati *
    Do il mio consenso al trattamento dati *


    Informazioni su Paolo Dal Checco

    Consulente Informatico Forense specializzato in Perizie Informatiche e Consulenze Tecniche di Parte e d'Ufficio per privati, avvocati, aziende, Tribunali e Procure.
    Questa voce è stata pubblicata in libri e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.