La sicurezza e i rischi delle criptomonete al Forum ICT Security

Forum ICT Security a RomaMercoledì 24 ottobre, presso l’Auditorium della Tecnica in Viale Umberto Tupini 65 a Roma, si terrà la diciannovesima edizione del Forum ICT Security, con il titolo “Conoscere e Prevenire le Nuove Minacce Informatiche“, durante la quale esperti del settore settore delineeranno scenari criminologici di rischio e ci porteranno a conoscenza delle loro esperienze e delle soluzioni, al fine di indicare ad Aziende, PMI, e P.A. dove riporre tutti gli sforzi e le risorse, non solo a fini di contrasto ma, soprattutto, a fini di prevenzione, per il benessere della popolazione, della sicurezza nazionale, e il buon funzionamento del sistema Paese e della sua crescita economica.

Crypto crime e rischi delle criptovaluteIo porterò il mio modesto contributo dalle 17:05 alle 17:40 con un intervento dal titolo “Crypto Crime: rischi dell’utilizzo e del possesso delle criptovalute, contromisure e casi reali” durante il quale tirerò le somme sui primi 10 anni del Bitcoin e delle criptomonete che lo hanno seguito, come Ethereum, Monero, ZCash, Ripple, Litecoin viste dal punto di vista dei cosiddetti  “crypto crime”, cioè dei reati che coinvolgono possessori e utilizzatori delle criptovalute ma non solo, spesso anche ignare vittime. Il rischio spesso, infatti, è che le cryptocurrencies vengano utilizzate come tramite per il riciclaggio e l’incasso dei proventi dei reati più che come oggetto. Non solo, vittime degli attacchi sono sempre più spesso gli Exchange o coloro che si ritrovano a gestire quantità ingenti di denaro virtuale perché forniscono servizi di scambio a fronte di una commissione.

Il rischio, quindi, è sia dei privati sia delle aziende, che anche se non intenzionati a usufruire delle cripto monete si trovano magari vittime di estorsione a seguito di ransomware, furto di bitcoin, ethereum, litecoin o altre criptomonete oppure decidono d’investire in Bitcoin, Ethereum od operare in ambito smart contract, con rischi maggiori quanto maggiore è la superficie d’attacco. Così aziende e privati finiscono, sempre più spesso, a dover richiedere a causa dei crypto crime  attività d’indagine forense sulle criptomonete a supporto delle indagini in corso da parte dell’Autorità Giudiziaria , indagini che talvolta portano all’esigenza di operare sequestro di bitcoin o altre criptomonete come il Bitcoin o altre Altcoin/ICO più recenti.

Cypto Crime e Bitcoin

Durate l’intervento vedremo alcuni esempi reali di cripto crime ragionando sulle modalità con cui avvengono questi reati e quindi sui rischi che corrono le potenziali vittime, arrivando a delineare un insieme di contromisure per utilizzatori ed exchange utili per proteggere i propri asset digitali sia in ambito privato sia in quello corporate, con alcuni accenni alle potenzialità investigative derivate dalle nuove discipline della bitcoin intelligence e bitcoin forensics, ampliabili gradualmente anche ad altre criptomonete.

Per informazioni o iscrizioni, consigliamo di visitare il sito di ICT Security Magazine nella sezione dedicata al Forum ICT.


Contatta lo Studio d'Informatica ForensePer informazioni o preventivi contattate lo Studio d'Informatica Forense tramite la Pagina Contatti o compilando il modulo seguente.

Nome o Ragione Sociale *

Email *

Telefono

Messaggio *

Ho letto l'informativa sul trattamento dati *
Do il mio consenso al trattamento dati *


Info su Paolo Dal Checco

Consulente Informatico Forense specializzato in Perizie Informatiche e Consulenze Tecniche di Parte e d'Ufficio per privati, avvocati, aziende, Tribunali e Procure.
Questa voce è stata pubblicata in eventi e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.