Archivi tag: bologna

Call for Papers per HackInBo 2019

Il 9 novembre 2019 avrò luogo a Bologna la tredicesima (!) edizione della conferenza HackInBo, evento totalmente gratuito sulla sicurezza informatica che si tiene almeno due volte l’anno a Bologna. Come ogni anno, gli interventi verranno selezionati tra coloro che si candidano alla call for papers da una commissione composta da Stefano Zanero, Paolo Dal Checco, Mattia Epifani, Gianluca Varisco, Carola Frediani, Francesca Bosco oltre ovviamente all’organizzatore dell’evento Mario Anglani.

Gli argomenti sui quali possono essere proposti gli interventi da parte dei candidati relatori sono: Web Application, IoT, Malware Analysis, Security, Digital Forensics, Phishing, Reverse Engineering, Crittografia, Mobile Security, Networking, Automotive, Critical Infrastructure, OSINT, Cryptocurrencies, Social engineering o qualunque argomento possa essere d’interesse per una comunità di esperti o semplici appassionati di sicurezza, informatica forense, automotive, OSINT e criptomonete.

HackInBo 2019 a Bologna - Call for Papers

Gli interventi aventi carattere innovativo o inedito avranno la priorità. Non saranno presi in considerazione, nel modo più assoluto, interventi mirati alla promozione di tecnologie commerciali specifiche, servizi commerciali e affini. Sarà valutata positivamente la completezza della proposta e delle informazioni di accompagnamento, così come l’esperienza del relatore o la sua partecipazioni ad altri eventi riguardanti la sicurezza delle informazioni.

Le date importanti per la call for papers sono le seguenti:

  • 17 Giugno 2019: Apertura CFP
  • 31 Agosto 2019: Chiusura CFP
  • 9 Settembre 2019: Data entro la quale saranno avvertiti i relatori
  • 9 Novembre 2019: Evento HackInBo a Bologna

Chi è interessato a candidarsi come relatore può cliccare sul seguente link e partecipare alla call for papers di HackInBo 2019.

Forensic Readiness al GDPR Day 2018 a Torino

Martedì 9 ottobre si terrà a Torino, la conferenza GDPR Day: un evento interamente dedicato alla Privacy e Sicurezza dei dati aziendali, rigorosamente nell’ottica del nuovo regolamento Europeo. Il mio modesto contributo, durante la giornata alla quale parteciperanno relatori d’eccellenza, sarà un talk dal titolo “GDPR e Digital Forensics: l’informatica forense a supporto della protezione dei dati“.

Forensic Readiness al GDPR Day di Torino

A seguito del GDPR, infatti, le aziende dovranno garantire il monitoraggio, la raccolta dati e il pronto intervento in caso di data breach, con l’obbligo di notificare il tutto al Garante in tempi brevi e ai soggetti interessati, sotto determinate condizioni. Per poter adempiere ai doveri di notifica della violazione dei dati, è necessario che l’azienda si doti di un piano di “forensic readiness” avvalendosi di metodologie, servizi e strumenti di eDiscovery e Digital Forensics al fine di cristallizzare le evidenze, analizzarle e produrle come prova a valore legale. Le investigazioni digitali beneficiano di una predisposizione dell’azienda all’informatica forense non soltanto in caso di data breach, ma in caso di violazione possono permettere di rispondere ai quesiti posti dal Garante e acquisire i dati necessari per eventual attività investigative forensi future..

Il seminario illustrerà metodologie, tecniche e strumenti che l’azienda può utilizzare per identificare, acquisire, conservare, analizzare e descrivere le evidenze digitali, utilizzando tecniche d’informatica forense, così da soddisfare le richieste del Garante e allo stesso tempo informare debitamente eventuali assicurazioni, azionisti, clienti o soggetti i cui dati sono stati interessati dal data breach.

Dopo la giornata di Torino, la conferenza proseguirà poi a Verona, Bologna e Catania, sempre con interessantissimi talk in tema di privacy, protezione dati e GDPR. Per informazioni o iscrizioni consiglio di visionare il sito dedicato all’evento o contattare direttamente gli organizzatori tramite il modulo contatti del sito stesso.

Questo il programma della conferenza GDPR Day di Torino:

  • 8:30-9:30 – Accredito partecipanti
  • 9:40-10:00 – Benvenuto da parte di AreaNetworking.it ed Inside Factory (Federico Lagni, Fondatore e CEO di AreaNetworking.it e Presidente di Tesla Club Italy – Samuel Lo Gioco, Managing Director di Inside Factory)
  • 10:05-10:35 – Informativa e Consenso (Avv. Adriana Augenti, Segretario del Centro Studi Informatica Giuridica di Bari e Vice Presidente del Centro Studi Processo Telematico. Data Protection Officer dell’Ordine degli Avvocati di Bari)
  • 10:40-11:10 – Backup e Business continuity a prova di GDPR. Una guida per affrontare la sfida del momento (Claudio Panerai, CTO presso Achab)
  • 11:15-11:40 – Pausa caffè
  • 11:45-12:15 – PMI? Keep calm and comply with GDPR Navigator (Ing. Roberto Lorenzetti, CTO presso Siseco)
  • 12:20-12:50 – Gestire i contratti correttamente nell’era del GDPR (Monica Dossoni, Consulente privacy dal 2003 e Ceo Dadadati, con maturata esperienza di Responsabile dei dati oggi DPO)
  • 12:55-13:55 – Pausa Pranzo
  • 14:00-14:30 – Rischio Data Breach: il Fattore Umano, Vulnerabilità Trascurate e Soluzioni Possibili (Adriana Franca, Country Manager presso DigiTree)
  • 14:35-15:05 – Informative privacy: quante e quali devono essere inserite in un sito web? (Avv. Federica De Stefani, Avvocato e autrice di pubblicazioni giuridiche)
  • 15:10-15:35 – Pausa caffé
  • 15:40-16:10 – GDPR e Digital Forensics: l’informatica forense a supporto della protezione dei dati (Dr. Paolo Dal Checco, Consulente Informatico Forense)
  • 16:15-16:45 – Ruota libera: domande agli esperti. Tutto quello che avreste sempre voluto chiedere sul GDPR (tutti i relatori del tour GDPR Day 2018)
  • 16:50-17:00 – Chiusura lavori
Bitcoin, Blockchain e Criptovalute a Bologna

Convegno su Bitcoin, Blockchain e Criptovalute a Bologna

Bitcoin, Blockchain e Criptovalute a BolognaLunedì 17 settembre 2018, dalle ore 14:30 alle 18.30 si terrà a Bologna il convegno su “Bitcoin, Blockchain e Criptovalute: principi di funzionamento, potenzialità investigative, aspetti giuridici e fiscali” a cura della Commissione Studi dell’ODCEC di Bologna “Commercialista 4.0”. L’evento sulle criptomonete e gli aspetti investigativi, giuridici e fiscali si terrà presso la Sala Conferenze Marco Biagi, sita in Piazza De’ Calderini 2/2 a Bologna. Valido ai fini della Formazione Professionale Continua per gli Iscritti all’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili e per gli iscritti al Consiglio Notarile, il seminario seguirà il seguente programma, riportato anche nella locandina qui a fianco scaricabile in formato PDF cliccandovi sopra:

Saluti istituzionali

  • Dott. Andrea Foschi: Dottore Commercialista in Parma, Revisore Legale, Consigliere del CNDCEC
  • Dott. Alessandro Bonazzi: Dottore Commercialista in Bologna, Revisore Legale, Presidente dell’ODCEC di Bologna
  • Dott. Claudio Babbini: Notaio in Bologna, Presidente del Consiglio Notarile di Bologna

Coordina e modera

  • Dott. Giovanni Rocco di Torrepadula: Dottore Commercialista in Bologna, Revisore Legale, Presidente della Commissione “Commercialista 4.0” dell’ODCEC di Bologna

Relazioni e Relatori

  • Dott. Paolo Dal Checco, Consulente Informatico Forense – “Principi di base, tracciamento, deanonimizzazione e potenzialità di indagine sulle criptomonete
  • Dott. Stefano Capaccioli, Dottore Commercialista in Arezzo – “Criptovalute e regolamentazione: Riciclaggio ed Antiriciclaggio
  • Dott. Michele Manente, Notaio in Marcon (VE), Componente della Commissione Informatica del Consiglio del Notariato – “Blockchain e Criptovalute: i ‘costi della sfiducia’

Il convegno è gratuito per gli Iscritti all’ODCEC di Bologna, per i Soci Sostenitori della Fondazione DCEC di Bologna, e per gli Iscritti al Consiglio Notarile. Per i terzi è dovuto un diritto di segreteria pari a 20€ iva inclusa. È obbligatoria l’iscrizione da effettuarsi esclusivamente on line sul portale della Formazione Professionale Continua Unificata.

Conferenza ONIF a Bologna sulla rilevanza dell'informatico forense

Convegno sulla Rilevanza dell’Esperto Informatico Forense a Bologna

Conferenza ONIF a Bologna sulla rilevanza dell'informatico forenseCome ogni anno, ONIF – l’Osservatorio Nazionale sull’Informatica Forense – propone una conferenza aperta ai soci e al pubblico dedicata a diffondere i temi legati alla digital forensics. Il 25 maggio 2018 alle ore 09:00, si terrà presso la Sala Armi della Scuola di Giurisprudenza in Via Zamboni 22 a Bologna la conferenza intitolata “La rilevanza dell’esperto informatico forense sulla qualità dell’informazione giudiziale“, con la collaborazione di Alma Mater Studiorum, Università di Bologna, CIRSFID.

L’evento sull’informatica forense è coordinato dal Prof. Cesare Maioli, CIRSFID – Università di Bologna, il comitato scientifico è composto da Carla Faralli, Raffaella Brighi, Michele Ferrazzano, Antonio Gammarota e Cesare Maioli. La partecipazione all’evento è libera e gratuita ma la capienza dell’aula impone la necessità di prenotazione, da effettuarsi tramite il sito EventBrite. Per maggiori informazioni, s’invita coloro che fossero interessati a scrivere all’indirizzo dell’associazione ONIF su [email protected]

Il programma del convegno sulla rilevanza dell’esperto informatico forense è il seguente:

Saluti

Michele Caianiello, Direttore del DSG – Università di Bologna
Carla Faralli, Direttrice del CIRSFID – Università di Bologna
Giovanni Sartor, CIRSFID – Università di Bologna

Presentazione dell’associazione ONIF

Paolo Reale, Presidente ONIF

Coordina

Cesare Maioli, CIRSFID – Università di Bologna

Informatica forense e OSINT su blockchain e cryptovalute

Paolo dal Checco, Scuola Universitaria Interdipartimentale in Scienze Strategiche (SUISS) – Università di Torino

Il Consulente Tecnico informatico: ruolo, diritti, doveri, compensi

Antonio Gammarota, CIRSFID – Università di Bologna

Best/mal practice e informatica forense: gli effetti su indagini e processi

Nanni Bassetti, ONIF

Data breach e GDPR: l’importanza della forensic readiness e dell’incident response

Alessandro Fiorenzi, ONIF

Tavola rotonda e discussione con i partecipanti

Coordinano Raffaella Brighi, CIRSFID – Università di Bologna – e Michele Ferrazzano, Università di Modena e Reggio Emilia

La locandina dell’evento ONIF 2018 a Bologna sulla rilevanza dell’esperto informatico forense è disponibile per il download a questo link.

Call for Papers per HackInBo 2018 a Bologna

Call for Papers per HackInBo 2018

Anche per questa decima edizione di maggio 2018, la conferenza sulla sicurezza HackInBo che si tiene a Bologna ormai da quattro anni apre agli interventi proposti direttamente da ricercatori, esperti o anche soltanto appassionati tramite la Call for Papers, disponibile dal 1 gennaio 2018 sul sito HackInBo.

Call for Papers per HackInBo 2018 a Bologna

La commissione – di cui sono orgoglioso di fare parte – che valuterà le proposte di talk è composta da amici e professionisti che operano nell’ambito della sicurezza e dell’informatica forense: Stefano Zanero, Andrea Barisani, Igor ‘koba’ Falcomatà, Paolo Dal Checco, Mattia Epifani e Gianluca Varisco.

Gli argomenti sui quali si possono proporre gli interventi per la conferenza HackInBo che si terrà a Bologna nel 2018 sono i seguenti, ma possono essere ampliati a piacere se il talk è interessante:

  • Web Application
  • IoT
  • Malware Analysis
  • Sicurezza
  • Penetration Testing
  • Hacking
  • Digital Forensics
  • Phishing
  • Reverse Engineering
  • Crittografia
  • Sicurezza dei dispositivi mobili
  • Networking
  • Automotive
  • Informatica Giuridica
  • Social Engineering
  • OSINT
  • Criptomonete (Bitcoin, Ethereum, Monero, ZCash, Blockchain, etc…)
  • Critical Infrastructure
  • Altri argomenti

Gli interventi saranno selezionati sulla base dei seguenti criteri preferenziali:

  • Gli interventi aventi carattere innovativo o inedito avranno la priorità;
  • Per l’evento di maggio 2018 avranno priorità le proposte di seminario abbinate alla disponibilità del relatore a preparare una sessione di laboratorio;
  • Non saranno presi in considerazione, nel modo più assoluto, interventi mirati alla promozione di tecnologie vendor-specific, di servizi commerciali ed affini;
  • Completezza della proposta e delle informazioni di accompagnamento;
  • Esperienza del relatore;
  • Partecipazioni ad altri eventi riguardanti la sicurezza delle informazioni costituiranno titolo di preferenza.

La Call for Papers per l’evento HackInBo di maggio 2018 a Bologna aprirà il 1 Gennaio 2018 e i partecipanti avranno la possibilità di proporre i loro interventi fino alla scadenza del 31 marzo 2018. Antro il 7 Aprile 2018 verrà loro confermata eventuale accettazione e partecipazione come relatori ufficiali all’evento, la cui data esatta sarà comunicata al più presto.

Ricordiamo che HackInBo è una delle principali conferenze sulla sicurezza informatica disponibili in Italia, organizzata dall’amico Mario Anglani con la collaborazione di uno staff affiatato e ormai piuttosto efficiente. Nell’ultima edizione sono stati sfiorati i 500 partecipanti, i posti disponibili si esauriscono in poche ore e le liste di attesa contano di centinaia di persone pronte ad attendere un posto libero anche il giorno prima dell’evento.

HackInBo, la conferenza sulla Sicurezza Informatica di Bologna

La conferenza HackInBo di Bologna non ha fini di lucro, è gestita da volontari che accettano di buon grado sponsor commerciali con il solo intento di poter finanziare le spese necessarie per gestire l’evento e non è guidata da fini di propaganda o marketing, puntando invece sul software libero, la condivisione della conoscenza, la passione per la tecnologia e, perché no, l’amicizia e il rispetto che lega ormai da anni coloro che si sono affezionati all’evento e non possono farne a meno. 😉